“Nona Edizione della Biennale Internazionale di Architettura Barbara Cappochin”

“Nona Edizione della Biennale Internazionale di Architettura Barbara Cappochin”Palazzo della RagionePalazzo della Ragione, Padova, 24 ottobre 2019.

Gli studenti della classe quarta, dell’Istituto di Istruzione Superiore “Edmondo De Amicis”, Indirizzo Turismo, hanno partecipato, il 24 ottobre 2019, ad un  incontro organizzato per le Scuole Secondarie Superiori di secondo grado di Padova e Rovigo, nell’ambito dellaNona  Edizione della Biennale Internazionale di Architettura Barbara Cappochin.

La manifestazione è stata promossa dalla Fondazione Barbara Cappochin e dall’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Padova, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Nello splendido “Salone” del palazzo erano presenti ottocento studenti, attenti e silenziosi, che hanno ascoltato l’intervento del Professore Francesco Dal Co, sul tema   “Che cos’è l’architettura”.

Palazzo della RgioneL’architetto, Francesco dal Co, che nella sua prestigiosa carriera è stato direttore del Dipartimento di Storia dell’Architettura allo IUAV e professore nelle più importanti università europee e americane, attuale direttore della storica rivista “Casabella”, ha illustrato gli  scopi e l’importanza dell’architettura nella vita di tutti noi, sottolineando come i valori del rispetto, dell’accoglienza, della solidarietà, della sostenibilità, che sono alla base di ogni scelta architettonica, siano fondamentali per disporre di un habitat migliore.

Francesco dal Co ha incantato gli studenti con una disamina straordinaria sulla storia dell’uomo, sul rapporto tra il progresso e l’ambiente, attraverso la presentazione di opere che hanno influenzato e determinato la vita della persone, la qualità degli spazi vissuti e della città. Ci ha sorpreso quando ha affiancato al disegno delle  centine per la costruzione della Cupola di Santa Maria del Fiore le fotografie delle fasi costruttive dell’Imperatore (“Empire State Building”), i disegni del Crystal Palace con le ultime immagini delle due Twin Towers.  L’architetto si chiede: “Dove vivranno i ragazzi di oggi? Quali strade occorre trovare per dare diritti e avvicinare gli ultimi ai primi? Qual è il principio ispiratore degli attuali modelli urbani? Dov’è l’uomo in tutto questo?”. In fondo quando viene a mancare l’ideologia, non resta che il criterio della esclusività, della padronanza della cultura, della dialettica e dell’inafferrabilità.
Lectio magistralis indimenticabile ... pullman a parte.  

                  

 

Cristina Ferrari..........................