PROGETTO "CACCIA AL TESORO" - 10.2.5C-FSEPON-VE2018-7 - Potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico

banner-pon

Candidatura N. 1005188
4427 del 02/05/2017 - FSE Potenziamento dell'educazione al
patrimonio culturale, artistico,
paesaggistico
Progetto: "Caccia al Tesoro"

Descrizione progetto:
La Regione Veneto possiede un patrimonio culturale, artistico e paesaggistico importante, ricco di straordinarie bellezze. Il progetto prende avvio dal presupposto che i flussi turistici, concentrati in alcune aree, vanno indirizzati verso il resto della regione con una concreta ed equilibrata politica di attrazione e di promozione territoriale, nel rispetto della sostenibilità.  Il  progetto “Caccia al tesoro” nasce dalla convinzione che i giovani siano i testimoni ideali per la trasmissione dei valori identitari del proprio patrimonio culturale. Infatti le attività formative prevedono una partecipazione attiva dei ragazzi nella promozione del territorio, in maniera innovativa e con finalità di tipo turistico-economico, base condivisa dal paternariato. Il valore compartecipato del progetto è dato dalle ricadute attese dalle attività di disseminazione, mirate ad informare in primis la popolazioni dei territori  coinvolti. Ogni scuola, in rapporto alle proprie specificità ed eccellenze, darà impulso alla conoscenza, alla valorizzazione e alla promozione del territorio, in funzione delle peculiari caratteristiche del contesto. Al contempo ogni percorso comunica con gli altri, con la messa a punto di una serie di iniziative che, con modalità diverse, permettono lo sharing dei contenuti.

Obiettivi del progetto:

L’obiettivo è favorire la cittadinanza attiva da parte degli studenti, attraverso lo sviluppo del senso di appartenenzaal territorio ed al suo patrimonio culturale e della condivisione di obiettivi di promozione verso l’esterno.Si individueranno una serie di temi/luoghi, che saranno oggetto di attività di approfondimento e sperimentazione sul campo. Ogni scuola coinvolta realizzerà due percorsi,ognuno di 30 ore, rivolti ad un gruppo di 20 studenti; i gruppi saranno messi in condizioni di dialogare tra loro (attraverso bridges fisici e virtuali e spazi virtuali condivisi in ottica Wiki), allo scopo di condividere conoscenze,esperienze e realizzare output finali in condivisione (Short Film, manifestazioni finali, Weekend di Primavera, creazione nuovi Itinerari Turistici, Strategia di Comunicazione del territorio). Considerando le specificità delle diverse scuole coinvolte, saranno quindi realizzate azioni che andranno asviluppare ed approfondire i seguenti aspetti:

  1. Accesso esplorazione e conoscenza anche digitale del patrimonio (I.I.S. De Amicis e I.I.S. Gritti);
  2. Adozioni di parti comuni del territorio (I.I.S. De Amicis);
  3. costruzione di una proposta territoriale di turismo culturale, sociale e ambientale sostenibile (I.T.T. Mazzotti e I.S.S.Gritti);
  4. Conoscenza e Comunicazione del patrimonio locale anche attraverso percorsi in lingua straniera (I.T.T. Mazzotti).

Caratteristiche dei destinatari:
Il moduli si rivolgono agli  studenti che frequentano gli ultimi tre anni della Scuola Secondaria di secondo grado, con un’età compresa tra i 16 e i 19 anni. Gli studenti, provenienti da Istituti Tecnici, sono orientati, nello studio delle discipline, verso soluzioni operative, tecniche e specialistiche, in sintonia con quanto viene richiesto dal mondo del lavoro. Considerando che in questi ultimi tre anni  gli studenti maturano la consapevolezza delle loro scelte per il futuro, di conseguenza, in questo contesto, si inseriscono le attività laboratoriali, volte ad arricchire la loro formazione,  in sintonia  con il profilo in uscita dell’indirizzo. I destinatari saranno individuati mediante una procedura interna di selezione, dove sarà dato un peso significativo al fattore motivazionale. E’ prevista l’attivazione di due classi da 20 studenti per ciascuna scuola coinvolta.

Coinvolgimento del territorio in termini di partenariati e collaborazioni:

Il Progetto prevede una rete di collaborazioni e quindi di paternariati con i seguenti soggetti:

  1. Istituto di Istruzione Superiore “E. De Amicis” di Rovigo, in qualità di Capofila, con il ruolo di coordinamento generale di progetto e di comunicazione con il MIUR, curerà la gestione amministrativa, attribuendo risorse agli esperti e ai collaboratori esterni, trasferendo alle altre due scuole coinvolte le quote finanziarie di competenza.
  2. Istituto Tecnico Statale “G. Mazzotti” di Treviso;
  3. Istituto di Istruzione Superiore “Andrea Gritti” di Mestre;
  4. Amministrazione Comunale di Rovigo;                                                                             
  5. Associazione senza scopo di lucro Turismo e Cultura ETS di Rovigo.

Per qualificare ulteriormente il progetto e consentire una ricaduta più ampia dei suoi effetti sul territorio, è stata coinvolta un’ulteriore istituzione scolastica, l’Istituto Comprensivo Rovigo 2. Inoltre, poiché il progetto mira ad una replicabilità di metodologie e contenuti anche su altri territori, è stata attivata una collaborazione con l'Istituto di Istruzione Superiore "V. Bonifazi" di Civitanova Marche, che si è impegnato a disseminare gli output nei confronti dei suoi studenti. Ulteriori collaborazioni riguardano i seguenti attori del territorio: F.A.I., Fondo Anbiente Italiano e C.T.G., Centro Turistico Giovanile.

Metodologie:

Le attività saranno realizzate ricorrendo alla logica della ricerca–azione, che prevede l’individuazione di una situazione/problema, la sua comprensione attraverso indagini esplorative, la raccolta di dati e la successiva riflessione ed interpretazione. La metodologia è efficace per la formazione di una mentalità civica fondata sulla collaborazione e sul rispetto reciproco.  Gli strumenti metodologici complementari su cui le attività saranno agite sono: 1) lezioni input, mirate al trasferimento di conoscenze di base, specialistiche o propedeutiche; 2) cooperative learning; 3) problem solving;  4) brainstorming. La comunicazione tra pari sarà incentivata attraverso due ulteriori specifiche metodologie didattiche: a) peer tutoring; b) bridges, ovvero “ponti”, costruiti attraverso la creazione di eventi, testimonianze, gruppi di lavoro interscolastici e che permetteranno di affrontare problemi e trovare soluzioni attraverso profili di specializzazione differenti.

Il progetto si articola sui seguenti moduli :

Tipologia modulo Titolo Alunni / Ore
Accesso, esplorazione e conoscenza
anche digitale del patrimonio

CITTA’ IN CHIARO.

Alunni: n° 20.

Numero ore: 30.

Adozione di parti di patrimonio
(luoghi, monumenti o altro)

IO CI TENGO.

Alunni: n° 20.

Numero ore: 30.

Costruzione di una proposta territoriale
di turismo culturale, sociale e ambientale
sostenibile

LA CITTA’ SI RACCONTA: GLI ALBERI,
I FIORI, LA TERRA, L’ACQUA… GIARDINI
PUBBLICI E PRIVATI.

Alunni: n° 20.

Numero ore: 30.

Costruzione di una proposta territoriale
di turismo culturale, sociale e ambientale
sostenibile

LA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE
AMBIENTALI.

Alunni: n° 20.

Numero ore: 30.

Conoscenza e comunicazione
del patrimonio locale, anche attraverso
percorsi in lingua straniera

LA CITTA’ SI RACCONTA: LE PIETRE,
LE COLONNE, I MURI, LE PIAZZE.

Alunni: n° 20.

Numero ore: 30.

Conoscenza e comunicazione del
patrimonio locale, anche attraverso
percorsi in linguastraniera

LA VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE
TURISTICHE DI MESTRE E DINTORNI.

Alunni: n° 20.

Numero ore: 30.

 

1° e 2° Modulo  (30 + 30 ore): Storia dell’arte.

Titolo: “Città in chiaro”/ Io ci tengo”.

Descrizione:

Entrambi i  Moduli sviluppano tematiche inerenti la valorizzazione  e la promozione del Patrimonio Culturale della città di Rovigo. Gli interventi saranno volti verso quelle aree che mostrano potenzialità attrattive sottoutilizzate, sulle quali si agirà con politiche sperimentali e innovative, legate alla comunicazione e alla programmazione di  strategie per la riqualificazione dei siti individuati.  Nello specifico i moduli hanno lo scopo di far conoscere la storia di Rovigo, con la programmazione di itinerari tematici, visite guidate, eventi ed iniziative per favorire la promozione dei target individuati, la progettazione e l’implementazione strategica della comunicazione e della  promozione del territorio, in collaborazione con L’Amministrazione Comunale di Rovigo. Gli output previsti sono i seguenti: a) itinerari tematici nella città; b) trekking urbano nel C.S., in collaborazione con Turismo e Cultura ETS; c) progettazione e realizzazione di depliant degli itinerari; d) digitalizzazione dei percorsi per la realizzazione di un App. Sono previsti momenti di “bridge” con altri moduli, anche di istituti differenti, centrati in particolare sullo scambio di conoscenze legate alla comunicazione e alla promozione del territorio, intesa come metodologia replicabile. Durante le attività, gli studenti coinvolti parteciperanno alla realizzazione dello Short Film, creato in sinergia tra tutti gli istituti aderenti alla rete, che sarà presentato in pubblico al termine del progetto, in occasione della cerimonia finale, alla quale prenderanno parte tutti gli studenti coinvolti delle tre scuole, le autorità locali e la cittadinanza intera.

 

3° e 4° Modulo (30 + 30 ore) : Discipline turistiche aziendali.

Titolo: “La città si racconta: gli alberi, i fiori, la terra, l’acqua, ... giardini pubblici e privati”/  ”La valorizzazione delle risorse ambientali”.

Descrizione

I Moduli sviluppano tematiche inerenti due realtà urbane differenti.  La città di Treviso, dai ritmi vivaci, ma non incalzanti, percorsa da innumerevoli corsi d’acqua, che valorizzano un territorio tutto da scoprire.        La città di Mestre, offuscata dal turismo di Venezia, ma altrettanto meritevole di una visita, essendo ricca sotto il profilo storico, culturale e ambientale.  Da questa analisi emerge per entrambe la necessità di aprirsi al turismo, nel rispetto della sostenibilità. L’obiettivo, per le scuole, è quello di sviluppare le competenze dei propri studenti attraverso relazioni coerenti con l’ambiente socio-economico locale. Nello specifico i moduli hanno lo scopo di far conoscere gli aspetti paesaggistici e ambientali del territorio, le trasformazioni avvenute nel tempo, la valorizzazione, gli aspetti tecnico-economici, la riflessione sul futuro. Il sito individuato corrisponde al “Giardino Santa Margherita”, che sarà affrontato sotto il profilo storico, con interviste e testimonianze, con  proposte volte al futuro, con l’inserimento all’interno di un itinerario di visita. Sono previsti momenti di “bridge” con gli altri moduli, anche di istituti differenti, centrati in particolare sullo scambio di conoscenze legate alla comunicazione, alla promozione del territorio e alla costruzione di percorsi turistici, tutte intese come metodologie replicabili in contesti differenti.

Gli output previsti sono i seguenti: a) organizzazione di un weekend culturale, b) realizzazione di un piano di

marketing turistico territoriale; c) sviluppo relazioni con operatori privati; d) progettazione piano di comunicazione e realizzazione strumenti di comunicazione; e) collaborazione, identificazione e utilizzo canali di distribuzione. Durante le attività, inoltre, gli studenti coinvolti parteciperanno alla realizzazione dello Short Film, realizzato in sinergia tra tutti gli istituti aderenti alla rete,  presentato in pubblico al termine del progetto, in occasione della Cerimonia Finale, alla quale prenderanno parte tutti gli studenti coinvolti delle tre scuole, le autorità locali e la cittadinanza intera.

 

5° e 6° Modulo (30 + 30 ore) : Storia dell’arte

Titolo: “La città si racconta: le pietre, le colonne, i muri, le piazze”/”La valorizzazione delle risorse turistiche di Mestre e dintorni”.

Descrizione

Entrambi i  Moduli sviluppano tematiche inerenti due realtà urbane e territoriali differenti.  La città di Treviso, ricca, sia sotto il profilo culturale, sia ambientale, ideale punto di partenza per scoprire gli altri tesori che impreziosiscono la Marca. La città di Mestre, sovrastata dalla vicina Venezia con i suoi complessi flussi turistici, che presenta aspetti da scoprire, sia sotto il profilo storico, sia dal punto di vista culturale e ambientale. Questi due territori del Veneto devono riscoprire le radici identitarie della loro storia e della loro cultura, con proposte di valorizzazione volte sia ai giovani, sia ai turisti, nel rispetto di una progettualità futura sostenibile. Proprio in questi frangenti la scuola necessita di un confronto con la realtà esterna, sviluppando delle competenze, frutto di relazioni in sintonia con l’ambiente socio-economico locale.

 I percorsi formativi riguarderanno i seguenti contenuti generali: a) la cultura e le emergenze artistiche; b) la storia locale; c) la valorizzazione, gli aspetti tecnico-economici; d) la riflessione sul futuro; e) ricerca, analisi e riflessioni durante i laboratori didattici. Nello specifico i moduli hanno lo scopo di far conoscere gli aspetti storico-artistici del territorio, con l’individuazione di una serie di siti (percorsi medievali, sistemi medievali), le trasformazioni avvenute nel tempo, la ricostruzione storica, la riflessione sul futuro, il collocamento all’interno di un itinerario di visita.Sono previsti momenti di “bridge” con gli altri moduli, anche di istituti differenti, centrati in particolare sullo scambio di conoscenze legate alla comunicazione, alla promozione del territorio e alla costruzione di percorsi turistici, tutte intese come metodologie replicabili in contesti differenti.Gli output previsti sono i seguenti: a) organizzazione di un weekend culturale, b) realizzazione di un piano di marketing turistico territoriale; c) sviluppo relazioni con operatori privati; d) progettazione piano di comunicazione e realizzazione strumenti di comunicazione; e) collaborazione, identificazione e utilizzo canali di distribuzione. Durante le attività, inoltre, gli studenti coinvolti parteciperanno alla realizzazione dello Short Film, realizzato in sinergia tra tutti gli istituti aderenti alla rete,  presentato in pubblico al termine del progetto, in occasione della Cerimonia Finale, alla quale prenderanno parte tutti gli studenti coinvolti delle tre scuole, le autorità locali e la cittadinanza intera.

Decreto assunzione Bilancio

Decreto assunzione PTOF

Decreto assunzione Pubblicità

Avviso pubblico - Manifestazione d'interesse per l’individuazione di operatori economici 

Assunzione incarico Responsabile Unico Procedimento del Dirigente Scolastico  

INCARICO supporto Amministrativo Contabile

INCARICO Coordinamento e Direzione al Dirigente Scolastico Dott.ssa Papa Elena

Dichiarazione di avvio del progetto  

Determina affidamento servizio valorizzazione progetto 

Dichiarazione di non utilizzo delle convenzioni quadro Consip per l'approvigionamento di beni e servizi  

Avviso interno selezione Alunni 

Avviso pubblico per la selezione interna di Esperto-Tutor 

Determina affidamento servizio 

Contratto prestazione servizi IF...srl 

Affidamento servizio, patto d'integrità 

Conferimento Incarico Responsabile esterno del Trattamento Dati 

Nomina commissione di valutazione istanze per il reclutamento di Esperto e Tutor 

Graduatoria provvisoria per il reclutamento di Esperto e Tutor 

Decreto esito procedura di selezione personale interno alla istituzione scolastica per le figure di
Esperto e Tutor
 

Avviso pubblico per l'affidamento a personale interno alle istituzioni scolastiche afferenti al partenariato per le figure di Esperto e Tutor 

Avviso pubblico per l'affidamento a personale esterno per le figure di Esperto e Tutor 

Rettifica data di scadenza avviso pubblico personale esterno 

Decreto rinuncia figure aggiuntive 

Rettifica data di scadenza avviso pubblico personale interno istituzioni scolastiche afferenti al partenariat

Graduatoria definitiva per il reclutamento di Esperto e Tutor 

Incarico Tutor Ferrari Cristina Elettra 

Nomina commissione di valutazione per il reclutamento personale Interno 

Nomina commissione di valutazione per il reclutamento personale Esterno 

Pubblicazione graduatoria PROVVISORIA per il reclutamento personale Interno 

Pubblicazione graduatoria PROVVISORIA per il reclutamento personale Esterno 

Pubblicazione graduatoria DEFINITIVA per il reclutamento personale Interno 

Pubblicazione graduatoria DEFINITIVA per il reclutamento personale Esterno 

Lettera di incarico prof. Roman 

CV Europass prof. Roman 

Lettera di incarico prof.ssa Mulato 

CV prof.ssa Mulato 

Lettera di incarico prof.ssa Fabrici 

CV Europass prof.ssa Fabrici 

Lettera di incarico prof. Grollo 

CV Europass prof. Grollo 

Contratto prestazione d'opera occasionale/intellettuale Architetto Ronsisvalle 

CV Architetto Ronsisvalle 

Dichiarazione sostitutiva Architetto Ronsisvalle 

Contratto prestazione d'opera occasionale/intellettuale sig.ra Guerriero 

CV Europass sig.ra Guerriero 

Dichiarazione sostitutiva sig.ra Guerriero 

Accordo di collaborazione I.I.S. "V. Bonifazi" 

Graduatoria definitiva Personale ATA 

Lettera di incarico Assistenti Amministrativi 

CV Ass.te Amm.vo Gazzabin

CV Ass.te Amm.vo Bonaldo

CV Ass.te Amm.vo Giuriati

Richiesta proroga

Approvazione proroga

Lettera di incarico prof. Cestaro

CV prof. Cestaro

Lettera di incarico prof. Sorteni

CV prof. Sorteni

Dichiarazione prof. Sorteni

Lettera di incarico prof.ssa Rossi

CV prof.ssa Rossi

Lettera di incarico prof. La Rosa

CV prof. La Rosa

Accordo di collaborazione e partenariato IIS e FAI (Fondo Ambiente Italiano)